utenze deboli

CHIEDERE LE AGEVOLAZIONI PREVISTE PER LE “UTENZE DEBOLI”

Con delibera Assembleare n.7 del 23/03/2010, il Consorzio ATO n.5-Enna di concerto con il Gestore ha approvato il Regolamento delle tariffe idriche per le “utenze deboli”, rivolto ai nuclei familiari che versano in particolari condizioni socio-economiche, intestatari di utenze “domestico-residenti” con reddito ISEE fino a € 9.000,00.

L’agevolazione prevede l’esonero totale del pagamento fino  a 44 mc su base annua e la riduzione della quota fissa annua.

La domanda di agevolazione completa delle generalità del soggetto intestatario dell’utenza, del Codice cliente della fornitura, del certificato ISEE, del certificato di residenza o autocertificazione e di copia di valido documento di identità, dovrà essere presentata al Sindaco del Comune di residenza o inviata con raccomandata A/R.

I Sindaci, previa verifica della documentazione presentata, redigono l’elenco degli aventi diritto residenti nel Comune.

L’elenco verrà trasmesso al Gestore che applicherà l’agevolazione agli aventi diritto.

I nuclei familiari o i soggetti/utenti facenti parte di utenze condominiali si rivolgeranno al proprio amministratore del condominio che provvederà a presentare idonea documentazione al Comune di appartenenza.

La documentazione ha valore annuale e deve essere ripresentata, pur non verificandosi variazioni, pena la decadenza dei benefici, entro il 30 settembre dell’anno per cui si richiede l’agevolazione.

Gli utenti sono tenuti al pagamento delle fatture in acconto, l’agevolazione verrà applicata nella fattura di conguaglio annuale.

Per ulteriori informazioni vai su “Regolamento  delle tariffe idriche per le utenze deboli”.